Dieci foto di come a Mosca si sta celebrando la settimana di Maslenitsa

Anton Belitskj
Dimenticate la dieta! In Russia sono i giorni in cui bisogna fare scorpacciata di bliny!

Sembra ieri che le persone in Russia si lamentavano di aver mangiato troppo per Capodanno, ed è già tempo di allentare di nuovo la cintura per fare scorpacciata di bliny, i tipici pancake russi: è la settimana di Maslenitsa!

Le decorazioni luminose del Capodanno a Mosca si sono perfettamente trasformate in decorazioni di Maslenitsa: gli enormi alberi di Natale sparsi per la città hanno perso i loro ornamenti precedenti e ora mostrano con orgoglio i simboli slavi tradizionali, tra cui gli emblemi del sole.

Maslenitsa dura un’intera settimana ed è quando i russi dicono addio all’inverno (in Russia la primavera inizia il primo marzo). I bambini sono particolarmente affezionati a queste celebrazioni, in quanto possono mangiare pile di bliny con diversi condimenti. E anche gli adulti li adorano.

Questi giorni sono entusiasmanti: si sente già odore di primavera, si può mangiare a volontà e far festa. Ci sono vari giochi popolari, scontri a palle di neve, cavalli che tirano le slitte (soprattutto in campagna) e un sacco di opportunità di mascherarsi e divertirsi.

I bliny rappresentano il Sole, in linea con la tradizione pagana slava. Maslenitsa cade durante l’ultima settimana prima dell’inizio del Velikij Post, la Quaresima ortodossa, ed è l’ultima possibilità per i fedeli di mangiare uova, latte, formaggio e altri prodotti caseari, prima dell’inizio del digiuno.

Domenica, la festa arriva al culmine con l’incendio di una grande figura di paglia. Poi cala il sipario e da lunedì inizia la Quaresima, che dura 40 giorni, fino a Pasqua.

Ecco la nostra guida passo a passo su come i russi celebrano Maslenitsa e su cosa significa ogni giorno della settimana secondo la tradizione. E per fare qualche autentico bliny, eccovi la ricetta. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie