Ma perché sotto il nuovo video dei Prodigy ci sono solo commenti in russo?

Iliya Pitalev/Sputnik, Pixabay
No, non è colpa dei famigerati hacker! A quanto pare, il tutto è partito da un Flashmob lanciato da un forum, e poi la cosa è cresciuta a dismisura…

A inizio dicembre il gruppo britannico dei The Prodigy ha fatto uscire il suo nuovo video, “Timebomb Zone”. È stato pubblicato sul loro canale ufficiale di YouTube, ma qualcosa non è poi andato come doveva…

Al momento attuale, dei circa settemila commenti sotto il videoclip la grandissima parte è in russo. I fan dei Prodigy di altri Paesi sono confusi: “Qualcosa non va con il mioYouTube? Perchéètutto scritto in russo?”, si chiedono. Oppure ironizzano: “Qui mi sento come se fossi una spia europea in Russia…”

Ma se pensate che i russi si siano all’improvviso appassionati in gruppo al breakbeat, sbagliate di grosso. Ecco cosa è successo in realtà. 

Che compiti ci sono per domani di matematica?

“Sono stato il primo, a Vladivostok, a mettere in onda per radio i Prodigy. Era una stazione che trasmetteva notizie e un po’ di musica. Ed era pomeriggio. Mi licenziarono in tronco. Ma non mi pento di averlo fatto. Era il 1994”, ricorda in un commento un certo Anton Melnikov.

Molti, in effetti, condividono dei ricordi dei duri anni Novanta: come scambiarono un giocattolo ricevuto in dono dalla mamma per una cassetta Vhs con il concerto dei Prodigy, o come comprarono un loro cd raccogliendo per la città bottiglie da portare alla raccolta del vetro per racimolare i soldi necessari… E molti amano davvero da decenni questo gruppo, formatosi nel 1990. 

“Ottimo pezzo, l’ho dato da ascoltare al mio orso e ancora adesso se ne va in bicicletta”, scrive invece un certo Arwiden. E non è tutto. 

“Visto che ci siamo, allora ne approfitto ))) Ragazzi, vendo un garage, riscaldato, con scantinato ) Affrettatevi, è un affare! )) Scrivetemi in privato! ) :D”, scrive Sergej Ivanov. 

Ed ecco il commento di un certo Amir Galeev: “Gente, visto che ci siamo, chi, a Kazan, in via Marx, mi ha fottuto le cuffie alla fermata dell’autobus? Lo so che siete qui!”.

E cosa scrivono ancora i russi nei commenti sotto il video musicale? C’è chi chiede che compiti abbiano dato di matematica per domani, chi si scambia gli auguri di Buon anno nuovo, chi chiede quando un certo tizio restituirà quei 50 rubli (0,63 euro), chi spettegola sulla moglie del vicino che è scappata con l’amante o di quell’altro vicino che da due settimane di fila si ubriaca di vodka. Cose di questo tipo.

Non è noto a cosa sia dovuta questa super attività dei russi sotto il nuovo video dei Prodigy. A quanto pare, si è trattato solo di una specie di Flashmob lanciato da un forum online, a cui poi, a cascata, si sono aggiunte tante altre persone. Al gruppo britannico ormai si predicono una tournée in giro per sale concerti della Russia provinciale, lo status di artisti nazionali della Federazione Russa e un appartamento a Saransk come per Depardieu.  

“Resta loro solo da registrare un brano in russo e metterlo a tutto volume al bazar…”, chiosa Olegan32.

 

Il volto di Putin ritratto con 250 auto: limpressionante flashmob di Khabarovsk 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie