Il passamontagna ora è di moda: guardate questa collezione russa

Nikita Shubnij
Questo accessorio, che prima avremmo associato solo agli sciatori o agli agenti delle forze speciali, ha reclamato nel 2018 un posto d’onore sulle passerelle. La giovane stilista di San Pietroburgo Alina Esenina lo ha reso protagonista della sua insolita sfilata in un negozio di alimentari

Abbiamo tutti visto le Pussy Riot con in testa passamontagna di vari colori, ma non abbiamo mai pensato che potessero davvero piacere a qualcuno, a parte punk rocker, sciatori e agenti delle forze speciali. Quando nel 2018 i passamontagna hanno fatto irruzione nel mondo dell’alta moda, a molti è sembrata una pazzia (e c’è ancora chi è di questa idea). Eppure il trend ha trovato i suoi ammiratori.

Alina Esenina, giovane stilista di San Pietroburgo, ha presentato il book fotografico della sua nuova collezione dedicata ai passamontagna e ad altri accessori sullo sfondo di una gozzoviglia organizzata in un negozio di alimentari.

In precedenza la Esenina presentava sempre le sue collezioni di moda femminile facendo puntualmente indossare i capi da uomini. Uomini che si provavano cappelli rosa, posavano con abiti da donna e si spogliavano davanti alla camera.

“Le persone hanno il diritto di portare cosa gli va. Il modello di divisione dell’abbigliamento in base al sesso è un arcaismo. È triste che ancora oggi ti possano offendere o addirittura picchiare per il colore dei capelli o per cosa indossi”, ha detto la stilista.

Adesso ha deciso di fare qualcosa che si differenzia completamente dalle collezioni precedenti. Così ha creato una collezione “rivoltosa”, dove una modella con sulla pelle tatuate le parole “futuro radioso” se ne sta con in testa il passamontagna sullo sfondo degli yogurt, e una con un cappello con la scritta “sono la figlia di un colonnello dell’Fsb” spinge tra le corsie del supermercato un carrello con del cavolo.

Gli scatti sono stati realizzati in un vero negozio di San Pietroburgo. “È stato molto difficile trovarne uno dove ci permettessero di realizzare un progetto fotografico tanto eccentrico”, racconta la Esenina. “Una mia conoscente (futura modella con il passamontagna), la ballerina del Teatro dell’Ermitage Alisa Poturaeva, è riuscita ad accordarsi con un esercente. Così è venuto fuori il racconto di una baldoria sfrenata, quando già non capisci né dove sei né cosa fai”, spiega.

Tra le altre cose, nella collezione c’è un passamontagna piumato, un cappello di pelliccia, un velo con le pillole e un cerchietto con fiori artificiali. Bisogna solo capire se indosseremmo sul serio questi accessori nella vita di tutti i giorni, andando in metropolitana al lavoro.

Dieci stilisti russi che rivoluzioneranno il vostro guardaroba 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie