Perché i russi sorridono poco? Se ne parla a Bergamo

Getty Images
Un incontro socio-culturale per capire le ragioni alla base dell’apparente serietà di questo popolo. Appuntamento il 15 ottobre all’Associazione Italia-Russia

Che valore ha un sorriso? La risposta – non ci crederete – può variare da paese a paese. In Russia ad esempio le persone appaiono spesso cupe o imbronciate. Ma ben pochi sanno che, dietro a questa apparente serietà, si celano motivi culturali precisi, che portano i russi a ridere solo con estrema sincerità. Ve ne avevamo parlato in questo articolo.
E sarà proprio il sorriso il tema al centro dell’incontro organizzato dall’Associazione Italia-Russia Bergamo. L’evento, intitolato “Analisi socio-culturale di un tratto della mimica facciale russa: il sorriso”, si focalizza su questo gesto universale interpretato nel contesto specificamente russo.
Dopo una breve introduzione sulle principali nozioni relative alla mimica facciale umana, si parlerà dei contesti formali entro i quali “vigono il controllo e il mascheramento del sorriso da parte dei russi”, e i contesti più informali dove è “maggiormente lecito sorridere e manifestare liberamente la propria emotività”.
“Lʼobiettivo della ricerca – si legge nella presentazione dell’evento - è quello di indagare le dinamiche che rendono il sorriso presso il popolo russo un gesto molto selettivo, da rivolgere a una cerchia ristretta di persone appartenenti all’ambito della famiglia o degli amici e da usare con parsimonia, soprattutto nei confronti degli sconosciuti, al contrario di quanto generalmente accade negli scambi comunicativi in Occidente”.
Che impatto sociale ha questa tendenza? E ancora, che effetto può avere nei confronti degli stranieri? Un incontro che si pone l’obiettivo di riflettere sul valore della conoscenza e della comprensione di quelle abitudini che, seppur diverse dalle nostre, non devono rappresentare un ostacolo, bensì un “incentivo alla comunicazione interculturale”.
L’evento, a cura di Michela Bosio Chizzoli, giovane laureata all’Università degli Studi di Bergamo, si si terrà il 15 ottobre alle 18.30 presso la sede dell’Associazione Italia-Russia di Bergamo (via Casalino, 5/H scala a destra, piano terra).
Per maggiori informazioni cliccate qui
Se volete saperne di più sul misterioso sorriso dei russi, cliccate qui

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie