San Pietroburgo: decine di famiglie senz’acqua per colpa di un poeta ubriaco

Pixabay
L’uomo si sta rifiutando da giorni di far entrare i tecnici nel suo appartamento per la riparazione e ha improvvisato un reading delle sue opere poetiche attraverso la porta sbarrata

Il 24 marzo 2018, gli abitanti di un edificio nel centro di San Pietroburgo si sono ritrovati senza acqua. Le autorità locali hanno dovuto bloccare l’erogazione a causa di una perdita in uno degli appartamenti.

Normalmente, ci sarebbero volute poche ore per riparare la perdita, ma la situazione si è fatta più difficile quando una squadra di riparazione ha cercato di contattare l’abitante dell’appartamento. Il proprietario, un vecchio che, secondo i suoi vicini, ha problemi di alcolismo, ha rifiutato di farli entrare, affermando che non avevano il diritto di invadere la sua proprietà. Niente ha contribuito a fargli cambiare idea: invece di far accedere i tecnici, l’anziano ha iniziato a declamare le sue poesie ad alta voce, al di là della porta chiusa.

Secondo la gente del posto, quest’uomo testardo non è solo un forte bevitore ma anche uno scrittore; scrive sia poesie che romanzi e li pubblica con il nome di Anatol Arm. Uno dei suoi romanzi più noti si chiama “Katok na kladbishche”; “Pista di pattinaggio al cimitero” (qui potete leggerlo, in russo). Speriamo che, in quanto uomo d’arte, possa trovare un po’ di misericordia nel suo cuore e lasciare che i tecnici facciano il loro lavoro e che tante famiglie possano riavere l’acqua in casa. Almeno quando tornerà sobrio.

 

Gli ubriachi in Russia fanno cose davvero strane. Guardate cosa si èinventato questo per rubare una bottiglia di vino

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond