Le incredibili foto della “super blue blood moon” in Russia

La luna piena splende su un monumento dedicato agli eroi dell’Armata Rossa a Vladivostok, in Russia, mercoledì 31 gennaio 2018

La luna piena splende su un monumento dedicato agli eroi dell’Armata Rossa a Vladivostok, in Russia, mercoledì 31 gennaio 2018

AP
La straordinaria coincidenza di eventi astronomici che hanno visto protagonista la luna nella notte tra mercoledì e giovedì non era visibile in Italia. Godetevi quindi le immagini scattate dai fotografi russi

Non uno, o due, ma ben tre distinti fenomeni astronomici si sono verificati nei cieli sopra il nostro pianeta nella notte tra mercoledì e giovedì, dando lo spettacolare risultato ribattezzato dalla Nasa “super blue blood moon”. Si è trattato infatti al contempo di un’eclissi lunare, di una superluna (quando la Luna è insolitamente vicina alla Terra, apparendo più grande e luminosa), di una Luna blu (termine con cui si indica la seconda luna piena nel corso del mese; di solito ce n’è una sola) e di una Luna rossa (il momento durante l’eclisse in cui la luna appare color sangue). La coincidenza dei tre fenomeni non si verificava nell’emisfero orientale dal 1982, mentre in quello Occidentale lo spettacolo si è goduto per l’ultima volta oltre 150 anni fa, nel 1866.

La luna piena splende su un monumento dedicato agli eroi dell’Armata Rossa a Vladivostok, in Russia, mercoledì 31 gennaio 2018

In Russia è stato possibile osservare questo bellissimo spettacolo nel bel mezzo della notte, e anche gli astronomi in Australia, Asia e Nord America sono stati fortunati. In Italia il fenomeno non era invece visibile.

Vladivostok, Russia:  Fasi di un’eclissi lunare totale durante una luna blu e una superluna

La superluna si verifica quando la luna è piena nello stesso momento in cui si avvicina al punto più vicino alla Terra: può essere il 14% più grande e il 30% più brillante di una luna piena ordinaria. 

Una giovane donna tiene in braccio il suo bambino durante una passeggiata serale a Sinferopoli, capitale della Repubblica di Crimea

La seconda luna piena del mese è nota, come detto, con il nome di luna blu. Quando si verifica un’eclissi, otteniamo anche la cosiddetta luna rossa: la luna assorbe infatti il colore dei raggi solari che colpiscono la terra e vengono poi irradiati verso l’esterno e proiettati sul satellite. 

Il segnavento fissato sopra la guglia della cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, si staglia contro la luna, a San Pietroburgo

La coincidenza dei tre fenomeni è estremamente rara, ma la Nasa dice che non dovremo aspettare troppo a lungo per il prossimo evento, che si ripeterà nel 2028 (e poi nel 2037). Ed ecco un bellissimo video dell’evento:

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie