Olimpiadi, la Russia esclusa dai Giochi: arriva il tuffo gelido di solidarietà

Andrej Bugaj
Il flashmob è stato organizzato da un gruppo di nuotatori amatoriali della città di Irkutsk, in Siberia, che dalle fredde acque del lago Bajkal hanno invitato i dilettanti di tutto il Paese a far sentire la propria vicinanza agli atleti della Nazionale

Tuffo gelato di solidarietà. Un gruppo di nuotatori amatoriali della città siberiana di Irkutsk si è cimentato in una gelida nuotata tra le acque del lago Bajkal per dimostrare la propria vicinanza alla Nazionale russa di nuoto, esclusa dalle prossime Olimpiadi invernali in Corea del Sud.

Il coraggioso flashmob, hanno spiegato, è stato organizzato per incentivare i nuotatori dilettanti di tutto il Paese a dimostrare il proprio sostegno agli atleti.

Il Bajkal, considerato dall’Unesco patrimonio dell’umanità, è il lago più profondo del mondo e contiene circa il 20% delle riserve d’acqua dolce del pianeta.

Se l’impresa di queste persone vi ha lasciato senza parole, non perdetevi questa fotogallery sugli uomini-trichechi che nuotano nel ghiaccio 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond