Università: 50.000 posti in più per gli studenti stranieri

Studenti festeggiano la fine delle lezioni.

Studenti festeggiano la fine delle lezioni.

: ufficio stampa
Aumenteranno del 30% rispetto a quelli già disponibili. Previste anche ulteriori facilitazioni per il rilascio del visto

Verrà incrementato in maniera considerevole il numero di posti riservati agli studenti stranieri nelle università russe. Lo ha rivelato alla stampa il vice ministro dell’Istruzione Lyudmila Ogorodova il 25 gennaio scorso.

“Il ministro ed io abbiamo preso la decisione di aumentare le quote di studenti stranieri. Abbiamo richiesto altri 50.000 posti, ovvero il 30% in più rispetto a prima”, ha detto Ogorodova. Attualmente in Russia si contano 150.000 posti riservati ai ragazzi stranieri.

Il vice ministro ha fatto sapere che le università russe sono pronte per ricevere questa quantità di alunni dall’estero. Gli investimenti nella scienza e nell’educazione realizzati dal governo negli ultimi anni hanno consentito di realizzare delle piattaforme per la formazione di stranieri in diverse università russe, con programmi in inglese.

Così come spiega Ogorodova, le specialità più richieste sono legate alla medicina, all’ingegneria, la farmaceutica e alle tecnologie dell’informazione.

Inoltre i ragazzi in arrivo dall’estero potranno ottenere supporto per il rilascio del visto per tutta la durata degli studi: infatti è al vaglio un emendamento di legge per consentire agli studenti che richiedono la matricola in un’università russa di non dover inviare due volte i documenti per ottenere il visto. In questo modo gli studenti potranno utilizzare il documento di ingresso anche prima di essere ufficialmente iscritti.