Pronto? Risponde Mayakovskij! A San Pietroburgo i telefoni della poesia

In via Malaya Sadovaya sono state allestite delle cabine telefoniche dove, sollevando la cornetta, si potranno ascoltare i versi dei poeti russi del XX secolo

Alzare la cornetta e ascoltare la voce di Mayakovskij, Anna Akhmatova, Esenin. Succede a San Pietroburgo, dove in via Malaya Sadovaya sono state allestite le cabine telefoniche della poesia: sollevando il telefono si viene messi in contatto direttamente con i poeti russi del XX secolo.

Digitando un numero, dall’altra parte del ricevitore risuoneranno infatti i versi e le voci dei grandi geni della poesia russa del Novecento.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del Salonte internazionale del libro di San Pietroburo e sarà a disposizione dei passanti fino al 28 maggio.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale