È morto all'età di 75 anni il nipote di Stalin

Era direttore del Teatro dell’esercito russo

Il nipote di Stalin, direttore del Teatro dell’esercito russo, Aleksandr Burdonskij, è morto oggi all’età di 75 anni. Lo ha riferito l’agenzia Interfax.

Burdonskij era figlio di Vasilij Stalin, il figlio più piccolo del leader sovietico e della sua seconda moglie Nadezhda Alliluyeva.

Burdonskij ha diretto più di 20 produzioni all’interno del Teatro dell’esercito russo. “Ha dedicato la sua vita al teatro, che era il suo principale argomento di discussione”, ha detto l’attore Yurij Sazonov a Rbc.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale