Abbigliamento, Zara punta sulla Russia

L'azienda è intenzionata a incrementare il numero di capi di abbigliamento prodotti nella Federazione

Zara, il marchio di abbigliamento e accessori spagnolo, punta sulla Russia. Nell’arco di quest’anno la compagnia è infatti intenzionata a incrementare il numero di capi di abbigliamento prodotti nella Federazione.

“Per il 2017 è stato pianificato di vendere un milione di prodotti creati nel nostro territorio”, ha affermato il vice ministro russo dell’Industria e del Commercio, Viktor Evtukhov. Secondo quanto riferito alla stampa, Zara allargherà il numero di partner russi e prevede di aumentare il “volume dei contatti”.

Zara è un marchio di abbigliamento e accessori con sede in Galizia, nel nord della Spagna, fondata nel 1975 da Amancio Ortega e sua moglie Rosalía Mera. Nel 2015 contava oltre 2000 negozi in 88 paesi del mondo ed è entrata nella lista dei 100 maggiori marchi del mondo, situandosi al 77º posto, secondo la classifica annuale della rivista BusinessWeek.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale