La Chiesa ortodossa russa riconosce San Patrizio

A man in a green costume takes part in a parade to celebrate St. Patrick's Day, in Moscow's Gorky Park.

A man in a green costume takes part in a parade to celebrate St. Patrick's Day, in Moscow's Gorky Park.

Zurab Dzhavakhadze/TASS
Ma la ricorrenza verrà festeggiata ufficialmente il 30 marzo e non il 17, come nel resto del mondo

La Chiesa ortodossa russa ha deciso di inserire all'interno del proprio calendario liturgico la memoria di san Patrizio, patrono d'Irlanda. E ora anche in Russia si festeggerà ufficialmente questo giorno, ma in una data diversa rispetto al resto del mondo.

Nelle Chiese cattoliche e protestanti infatti questa festività ricorre il 17 marzo, mentre nella Federazione verrà celebrata il 30 marzo.

Come fanno notare dalla Chiesa ortodossa russa, nel calendario giuliano il 17 marzo corrisponderebbe al 30 marzo del calendario gregoriano, adottato al giorno d’oggi dalla maggior parte dei Paesi occidentali.

Patrizio fu un vescovo e missionario irlandese di origini scozzesi e oggi, assieme ai santi Columba e Brigida è il patrono dell'Irlanda. Viene festeggiato da tutta la comunità irlandese del mondo, anche in America, il 17 marzo, data della sua morte.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale