Bloomberg: In Russia è nato nuovo multimiliardario grazie alle sanzioni

Vitaly Orlov.

Vitaly Orlov.

: Getty Images
Si tratta di Vitalij Orlov, comproprietario di un consorzio di industria ittica. Il suo patrimonio ammonterebbe a un miliardo di dollari, accumulati grazie alla fetta di mercato che è riuscito a ricavarsi per via delle limitazioni sull’import

Secondo l’agenzia Bloomberg, in Russia è apparso un nuovo multimiliardario. Si tratta di Vitalij Orlov, comproprietario di un consorzio di industria ittica. Il suo patrimonio ammonterebbe a un miliardo di dollari e, secondo Bloomberg, il suo nome non risulterebbe nelle liste già esistenti degli imprenditori più influenti.

“Orlov ha accumulato una fortuna che Bloomberg stima essere pari a un miliardo di dollari, beneficiando degli effetti collaterali del commercio globale e delle sanzioni che sono state imposte alla Russia di Vladimir Putin – scrive Bloomberg -. L’impresa realizza circa il 60% del proprio fatturato attraverso vendite all’estero. Ma è riuscita a farsi spazio anche nel mercato interno per via delle limitazioni sull’import dovute alle sanzioni”.

Vitalij Orlov lavora nel settore ittico dal 1993 e ha fondato la sua prima impresa nel 1997, Ocean Trawlers, che attualmente forma parte del consorzio Karat. Orlov dirige anche la Flotta di Pesca a strascico di Murmansk e la società Rybprominvest.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale