Arrestato ministro russo dello Sviluppo Economico

Aleksej Ulyukaev è accusato di aver ricevuto una tangente da due milioni di dollari

Il comitato investigativo russo ha arrestato il ministro dello Sviluppo Economico russo Aleksej Ulyukaev. Il ministro è accusato di aver intascato una tangente di due milioni di dollari in cambio del sostegno a un accordo di una importante compagnia petrolifera.

Così come ha fatto sapere il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov, “le accuse contro il ministro sono molto serie” e “richiedono prove altrettanto serie”. Peskov ha quindi aggiunto che “solo il tribunale potrà pronunciarsi sul caso”.

Così come si legge sull’agenzia Tass, il ministro russo al momento è l’unico indagato. 

Ulyukaev, 60 anni, è ministro nel governo Medvedev da giugno 2013. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta