Terremoto, Ragaglini: Russia primo Paese a offrirci assistenza

Le parole dell’Ambasciatore italiano a Mosca durante l’apertura del libro di condoglianze presso la sua residenza. Attesa squadra speciale di soccorritori russi il 5 settembre in Italia per partecipare alle operazioni di soccorso e ricostruzione

L’Ambasciatore italiano a Mosca Cesare Maria Ragaglini ha espresso la propria gratitudine per il fatto che la Russia sia stata il primo Paese a offrire assistenza tecnica alle zone colpite dal terremoto. "Esprimo gratitudine alle autorità russe”, ha detto Ragaglini durante l’apertura del libro di condoglianze presso la sua residenza a Denezhnij Pereulok. “Ringrazio tutti i cittadini russi che letteralmente nei primi minuti dopo l'evento hanno espresso la loro vicinanza e le condoglianze al popolo italiano”, ha affermato Ragaglini, annunciando che il 5 settembre una squadra speciale di soccorritori russi arriverà in Italia con le attrezzature necessarie per partecipare alle operazioni di soccorso e ricostruzione. Secondo il diplomatico italiano, i soccorritori russi collaboreranno con il team del Dipartimento della Protezione Civile italiana.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta