Tensione Mosca-Kiev: all'Onu riunione urgente del Consiglio di sicurezza

Poroshenko ha anche chiesto un colloquio telefonico con Putin dopo che Mosca ha denunciato di aver sventato attacchi terroristici in Crimea

Le nuove tensioni tra Russia e Ucraina verranno affrontate dal Consiglio di Sicurezza dell’Onu che si riunisce con urgenza su richiesta di Kiev. Mosca ha infatti dichiarato di aver sventato degli attentati in Crimea organizzati da un gruppo di sabotatori presumibilmente legato al Ministero ucraino della Difesa. “Su ordine del Presidente Poroshenko, l’Ucraina avvierà delle consultazioni presso il Consiglio di Sicurezza dell’Onu in relazione alla provocazione del Cremlino in Crimea”, ha fatto sapere l’ambasciata ucraina all’Onu.

Mosca aveva infatti denunciato che “una rete di intelligence della direzione dei servizi segreti del Ministero ucraino della Difesa è stata eliminata grazie a una serie di misure adottate nella Penisola della Crimea. Coloro che stavano fornendo assistenza per compiere l’attentato terroristico, russi e ucraini, sono stati arrestati. E stanno confessando".

Poroshenko ha quindi chiesto di organizzare un colloquio telefonica con il leader russo Vladimir Putin, proponendo di coinvolgere anche la cancelliera tedesca Angela Merkel e il Presidente francese Francoise Hollande. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta