Putin estende embargo sui prodotti alimentari fino alla fine del 2017

Con un decreto firmato oggi, il Presidente russo conferma lo stop all’import di carne, frutta, verdura, pesce e latticini provenienti dai Paesi dell’Unione Europea

Il Presidente russo Vladimir Putin ha firmato oggi un decreto con il quale prolunga per un anno e mezzo, fino alla fine del 2017, l’embargo sui prodotti alimentari provenienti dall’Unione Europea. La decisione è stata adottata dopo aver preso coscienza che la Ue non ha intenzione di porre fine alle sanzioni contro la Russia.

Nonostante la contrarietà di alcuni Paesi, come Ungheria, Italia e Grecia, l’Unione Europea continuerà a sostenere il regime sanzionatorio, sostenendo che Mosca non sta facendo abbastanza per rispettare gli accordi di Minsk nell’ambito della risoluzione della crisi ucraina. 

La lista di prodotti europei vietati in Russia comprende frutta, verdura, carne, pesce e latticini. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta