Sanzioni, revocato embargo su carne e verdure destinate ai bambini

La Russia ha deciso di riattivare le importazioni di questi prodotti destinati alla produzione di alimenti per l’infanzia

La Russia ha escluso dalla lista dei prodotti colpiti dall’embargo la carne e le verdure destinati alla produzione di alimenti per l’infanzia. Lo riporta l’agenzia Ria Novosti, con riferimento a una delibera firmata il 27 maggio dal premier Dmitrj Medvedev.

I cambiamenti riguardano la carne bovina surgelata, il pollame e i sottoprodotti, così come verdure surgelate e secche. 

A verificare lo scopo dell’importazione di tali prodotti sarà il Ministero dell’Agricoltura, che avrà anche il compito di stabilire il volume delle importazioni. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta