Teatro, presentata la prossima tournée della Scala al Bolshoj

A settembre, il teatro scaligero porterà a Mosca tre recite del Simon Boccanegra di Verdi con il Coro e l’Orchestra della Scala e la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi. Sul palco, anche le musiche di Cherubini, Rossini e Verdi interpretate dall'Orchestra Filarmonica

La Scala torna a far visita al Bolshoj. Prosegue infatti tra i due prestigiosi teatri il consolidato rapporto di scambi culturali, unici per rilevanza, dimensione e regolarità: durante una conferenza stampa a Mosca è stata presentata la prossima tournée del teatro scaligero al Bolshoj. La tournée, dal 10 al 16 settembre prossimi, prevede tre recite del Simon Boccanegra di Verdi con il Coro e l’Orchestra della Scala diretti da Myung-Whun Chung, con Leo Nucci, Carmen Giannattasio, Fabio Sartori e Mikhail Petrenko nei ruoli principali, nell’allestimento che sarà prima in scena alla Scala, dal 18 giugno all’8 luglio, con le scene di Pier Paolo Bisleri e i costumi di Giovanna Buzzi, per la regia di Federico Tiezzi.

L’11 e il 14 settembre il Coro e l’Orchestra della Scala, diretti da Riccardo Chailly, eseguiranno la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, solisti Maria José Siri, Daniela Barcellona, Francesco Meli e Dmitri Beloselskiy. Il 15 settembre sarà protagonista con Riccardo Chailly la Filarmonica della Scala, in un Concerto italiano con musiche di Cherubini, Rossini e Verdi.

Alla conferenza stampa hanno partecipato l’ambasciatore italiano a Mosca Cesare Maria Ragaglini, il sovrintendente del Teatro Bolshoj Vladimir Urin e il sovrintendente del Teatro alla Scala Aleksandr Pereira insieme a Mikhail Kusnirovich, proprietario dei Magazzini Gum, Main Partner della tournée del Teatro alla Scala a Mosca, organizzata sotto l’egida del Festival Open Arts “Bosco dei Ciliegi”.

Dal 1964 si sono svolte otto tournée della Scala a Mosca con 83 aperture di sipario, 60 d’opera, 12 di balletto e 11 concerti, e sette tournée del Bolshoj a Milano. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta