Droni russi nel territorio polacco: Varsavia accusa Mosca

Soldati con un drone.

Soldati con un drone.

: Said Tsarnaev/RIA Novosti
Il ministro della Difesa polacco Antoni Macierewicz ha accusato la Russia di violare i confini del Paese attraverso l’utilizzo di droni

In un’intervista al canale televisivo TVP, il ministro della Difesa polacco Antoni Macierewicz ha accusato la Russia di violare i confini del Paese attraverso l’utilizzo di droni. Macierewicz ha infatti detto che per diversi giorni i velivoli avrebbero varcato la frontiera polacca dalla regione di Kaliningrado, l’enclave russa sulla costa del Mar Baltico, tra Polonia e Lituania. 

Il ministro della Difesa ha poi aggiunto che Varsavia avrebbe adottato tutte le misure necessarie per rafforzare la difesa del proprio Paese e del proprio spazio aereo, senza però presentare alcun documento in concreto.

Così come ha spiegato l’esperto militare Dmitrij Safonov, l’esercito russo avrebbe utilizzato apparecchi volanti senza pilota in tutte le esercitazioni militari più recenti. “Centinaia di droni sono stati utilizzati durante le operazioni congiunte tra Russia e Bielorussia nella regione di Kaliningrado e quindi è molto probabile che alcuni di loro abbiano violato lo spazio aereo polacco”, ha detto Safonov, sottolineando che in tal caso la Polonia avrebbe tutto il diritto di abbattere tali droni nel proprio territorio. “Tutto è possibile – ha spiegato -. Ad ogni modo le affermazioni di Macierewicz dovrebbero essere accolte con un certo scetticismo visto che la Polonia è uno dei principali ‘provocatori’ all’interno della Nato in termini di retorica anti-russa. Questo potrebbe essere un caso di accusa infondata contro Mosca”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più