Siria, oltre 10.000 attacchi aerei contro le postazioni dei terroristi

Lo ha annunciato il Presidente Putin, riportando alcuni dati sulle operazioni in Siria. "Situazione non facile. Ma abbiamo inflitto un duro colpo ai guerriglieri"

Dall’inizio delle operazioni in Siria, le forze aerospaziali russe hanno realizzato oltre 10.000 attacchi aerei e hanno abbattuto oltre 30.000 obiettivi, fra cui 200 strutture per l’estrazione del petrolio. Lo ha riferito il Presidente Putin, il quale ha aggiunto che durante le operazioni in Siria è stata dimostrata l’efficacia e la qualità degli armamenti russi. 

“Dall’inizio delle operazioni - ha detto Putin, così come riporta l’agenzia Tass -, l’aviazione delle Forze Aerospaziali ha realizzato oltre 10.000 attacchi aerei contro le postazioni dei terroristi”. 

Secondo il capo del Cremlino, il lavoro dei militari russi ha inflitto un duro colpo nella lotta contro i guerriglieri. 

“Sono stati effettuati 178 attacchi aerei, colpendo in maniera precisa ed efficace sia dal cielo sia dal mare le postazioni dei terroristi dello Stato Islamico e di al-Nusra - ha sottolineato il Presidente -. Grazie a ciò è stato possibile cambiare il corso della lotta al terrorismo”.

“Ci rendiamo conto che la situazione non sia facile - ha aggiunto -, e che l’esercito siriano abbia ancora molto da fare. Ma la cosa più importante è creare le condizioni adatte per la regolamentazione politica del Paese”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta