Nuovi investimenti per Piquadro in Russia

Il brand bolognese di pelletteria ha rilevato i cinque monomarca di Mosca dal partner locale. Obiettivo: riconquistare i risultati pre-crisi

Riappropriarsi del mercato russo. Dove “i consumatori stanno tornando a spendere”. L’azienda di pelletteria Piquadro scommette sulla Russia. E cambia strategia. Il brand bolognese ha infatti rilevato i cinque monomarca di Mosca dal partner locale, facendo sì che gli store diventino di proprietà dell’azienda, che ne seguirà l’intera gestione. Una strategia che, oltre a mettere in agenda importanti azioni promozionali con grossi partner (con lo showroom Li-Lu di Oxana Bondarenko che promuove e distribuisce brand italiani), prevede anche investimenti sull’e-commerce e l’imminente apertura di una pagina web in lingua russa.

Secondo il presidente di Piquadro, Marco Palmieri, nel mercato della Federazione l’azienda ha acquisito grande notorietà e prestigio. E tali investimenti sono finalizzati proprio a salvaguardare e a incrementare questi risultati.

Il prossimo obiettivo sarà quindi quello di riportare al periodo pre-crisi i risultati del fatturato in Russia. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta