Kerry a Mosca: “Passi in avanti per il cessate il fuoco in Siria”

Lo ha affermato il segretario di Stato Usa durante un faccia a faccia con il ministro russo degli Esteri Sergej Lavrov

Il segretario di Stato Usa John Kerry, in visita oggi a Mosca, ha dichiarato che si sta attuando il cessate il fuoco in Siria, e che la violenza si è “ridotta di circa un 85-90%”. Durante il suo viaggio in Russia, Kerry ha incontrato il ministro russo degli Esteri Sergej Lavrov. “Anche se si tratta di un cessate il fuoco fragile, è positivo che si sia riusciti a frenare la violenza - ha affermato -. Ciò ha permesso, per la prima volta, di riprendere il flusso di aiuti umanitari”.

Kerry ha inoltre ricordato che “fino a qualche settimana fa nessuno pensava che si sarebbe riusciti a ottenere dei passi in avanti nelle operazioni in Siria”.

Durante il faccia a faccia, il ministro russo Lavrov si è detto d’accordo con Kerry sull’importanza della collaborazione tra Russia e Usa in Siria, sottolineando che entrambi i Paesi “lavorano alla ricerca di un equilibrio negli interessi non solo di Mosca e di Washington, ma di tutte le parti coinvolte, sia in Siria, sia a livello internazionale”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta