Embargo: niente ponte San Marino-Russia per riportare i prodotti vietati

Smentita la notizia di un possibile accordo tra i due Paesi: "Non è nostra intenzione aggirare l'embargo"

Dopo la notizia diffusa da Rossiyskaya Gazeta, in merito ai prodotti europei che potrebbero essere importati di nuovo in Russia passando per San Marino, arriva pronta la smentita da parte di Antonella Mularoni, segretario di Stato al Territorio, Ambiente e alla Cooperazione economica internazionale della Repubblica di San Marino.

“Non c’è stato alcun accordo - ha detto Mularoni -. Ero a Mosca per il forum Economico della Comunità di Stati Indipendenti e per presentare il sistema Paese. Non è intenzione di San Marino aggirare l’embargo”. 

L’accordo a cui si faceva riferimento, fanno sapere da San Marino, riguardava due enti non statali, e nello specifico NAORTs, l’associazione russa nazionale dei centri di distribuzione all’ingrosso, e il Centro per la comunicazione business Valorexpo, per incentivare la collaborazione tra queste due realtà.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta