Estrazione di minerali, la Russia cerca investimenti stranieri

Lo ha detto il ministro delle Risorse Naturali della Federazione Russa, Aleksej Orlov: "Il nostro Paese è una delle banche dati più ricche al mondo in termini di risorse naturali, tra cui vi sono oro, diamanti e nichel"

La Russia corteggia gli stranieri, le loro tecnologie e il loro know how per l’esplorazione e l’estrazione di minerali. Lo ha fatto sapere il ministro delle Risorse Naturali della Federazione Russa, Aleksej Orlov, secondo il quale Mosca vorrebbe coinvolgere nuovi partner per attrarre investimenti dall’estero in questi settori, attivi soprattutto in alcune regioni del Paese, tra cui l’Estremo Oriente.

“La Russia è una delle banche dati più ricche al mondo in termini di risorse naturali, tra cui vi sono oro, diamanti e nichel”, ha ricordato Orlov alla conferenza annuale del settore minerario eurasiatico organizzata dalla “Canadian Business Association of Russia and Eurasia” (Cerba) a Toronto.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta