Il primo ministro ungherese: "No al rinnovo automatico delle sanzioni"

Obran ha sottolineato la necessità di discutere con calma la questione dell'esecuzione dei trattati di Minsk

Nessun rinnovo automatico delle sanzioni. È quello che si augura il primo ministro ungherese Viktor Orban, così come si legge su Ria Novosti. 

Obran ha sottolineato la necessità di discutere con calma la questione dell'esecuzione dei trattati di Minsk per la risoluzione della situazione in Ucraina.

“Alla fine del primo semestre di quest’anno - ha commentato -, l’Unione Europea affronterà seriamente l’attuazione degli accordi di Minsk. In altre parole, affronterà il tema del rinnovo automatico delle sanzioni alla Russia. Dovrà essere una discussione serena e calma”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta