Gli Usa restituiranno 28 documenti storici sottratti negli anni '90

Appartenevano alla Russia e riguardavano anche importanti decisioni di Stalin. Saranno consegnati dall’ambasciatore americano John Tefft il 3 marzo 2016

Ventotto documenti storici di alto valore, sottratti dall’Archivio Storico russo negli anni Novanta a opera degli Stati Uniti, torneranno in patria. Così come riporta il giornale Kommersant, i documenti saranno restituiti dall’ambasciatore americano John Tefft nella sua residenza il 3 marzo prossimo. Lo ha annunciato un portavoce dell'ambasciata degli Stati Uniti a Mosca.

I documenti, scoperti dal Dipartimento della sicurezza interna Usa durante alcune indagini condotte negli anni scorsi, riguarderebbero la decisione di Stalin di trasformare un reggimento dell’aviazione in una flotta separata, oltre a testimonianze personali dell'architetto sovietico Yakov Chernikhov. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta