Mille moscoviti hanno spento quest'anno 100 candeline

Un avvenimento record nella storia della capitale russa, che segna una dinamica positiva nella curva dell’aspettativa media di vita

Quasi mille moscoviti hanno festeggiato quest’anno cento anni di vita. Un successo senza precedenti nella storia moderna della capitale russa, annunciato dal vice sindaco di Mosca Leonid Pechatnikov, così come riporta Rossiyskaya Gazeta. 

La notizia rappresenta senza ogni dubbio un avvenimento unico per tutto il Paese. E segna una dinamica positiva nella curva dell’aspettativa di vita media dei russi. 

Da non dimenticare, poi, che nel settembre 2015 a Mosca per la prima volta il tasso di natalità aveva superato l’indice di moralità. 

Le autorità ricollegano l’andamento demografico alla politica sociale, al sistema sanitario e alla promozione di uno stile di vita sano nella megalopoli. Non devono comunque essere dimenticati, tra i fattori che hanno favorito questa crescita, il livello di istruzione, lo sviluppo culturale e i salari medi.

Secondo Pechatnikov, l’aspettativa di vita media a Mosca ha iniziato a crescere dal 2011. Nel 2014, l’indicatore ha toccato i 76,7 anni e si stima che possa arrivare fino ai 77 anni. Per le donne, le previsioni sono ancor più positive: il gentil sesso può aspirare a 81 primavere. 

L’uso delle nuove tecnologie in campo medico ha permesso di ridurre del 50% il livello di mortalità infantile. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta