Siria, la Russia intensifica i raid contro l'Isis

Putin ha ordinato anche di stabilire "contatti diretti" con le truppe francesi

La Russia ha inferto un nuovo duro colpo allo Stato Islamico in Siria. Lo ha detto il capo del Ministero della Difesa russo, Sergej Shoigu durante un incontro con il Presidente russo Vladimir Putin nel Centro per la Difesa nazionale. “Abbiamo raddoppiato il numero di voli, che ci hanno permesso di infliggere colpi duri e precisi alle postazioni dei terroristi in Siria”, ha detto il ministro.

Durante il primo raid la Russia ha utilizzato 34 missili da crociera, distruggendo 14 postazioni dei terroristi. 

Durante la riunione, Putin ha incaricato la Marina russa di stabilire “un contatto diretto” con le truppe francesi guidate da una portaerei nelle operazioni contro i terroristi. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta