Catastrofe Airbus-321, rimpatriati 15.000 turisti russi

Sono stati portati via dall'Egitto con dei voli speciali dopo che il Presidente Putin ha indetto lo stop ai collegamenti aerei per motivi di sicurezza

I turisti russi tornano in patria. Sono già 15.000 i cittadini della Federazione che sono stati portati via dall’Egitto durante il week end con alcuni voli speciali. Putin venerdì scorso aveva ordinato di sospendere i collegamenti aerei con la zona, dopo la catastrofe aerea dell’Airbus-321 nella quale hanno perso la vita 224 persone. 

Secondo il vice presidente dell'Associazione degli operatori turistici russi, Dmitri Gorin, nel giorno in cui il Presidente Putin ha indetto lo stop ai collegamenti aerei in Egitto si trovavano 79.000 turisti russi.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta