Catastrofe Airbus-321, rimpatriati i primi corpi delle vittime

Oltre un centinaio di salme sono state riportate in Russia. Nel frattempo si indaga per far luce sulle cause della tragedia

Mentre si indaga per far luce sulle cause della catastrofe aerea dell’Airbus-321, precipitato nella penisola del Sinai sabato scorso, una parte dei corpi delle 224 vittime sono stati rimpatriati in Russia. Si tratta delle salme di 114 persone, morte nel tragico schianto. 

Nel frattempo la Russia ha celebrato il primo giorno di lutto nazionale e San Pietroburgo ha ospitato una veglia di preghiera. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta