Expo: La mascotte del Padiglione Russia ora in formato gadget

Mishka, l'orsetto matrioshka, lo si può acquistare in un negozio interamente dedicato a lui al piano terra del padiglione

Mishka, l’orsetto matrioshka mascotte del Padiglione Russia, è diventato ormai elemento imprescindibile dell'immagine del Padiglione Russia a Expo Milano 2015. La simpatica e tenera mascotte rappresenta una sintesi tra un orso, emblema della Russia, una matrioshka e la “Nevalyashka”, la bambolina sempre in piedi, classico giocattolo russo amato da generazioni di bambini.

Ora Mishka è comparso, in diversi colori e misure, su molteplici gadget disponibili ogni giorno nel negozio ufficiale dedicato interamente a lui al piano terra del padiglione: borse, magliette, felpe, portachiavi, spille, tazze e calamite, ma anche edizioni limitate di Mishka sempre­in­piedi, il giocattolo, e di Mishka matryoshka, composto da tre elementi uno dentro l'altro. Tutte edizioni esclusive disponibili solo nell'ambito dell'Esposizione Universale 2015 a Milano, solo fino a ottobre.

L’orsetto matrioshka è il tenero, cordiale ed ospitale anfitrione che accoglie tutti gli ospiti del Padiglione Russia durante i sei mesi dell’Esposizione Universale 2015 a Milano. Il concorso per il suo nome ufficiale si è concluso il 10 giugno 2015, nella Giornata Nazionale della Russia a Expo. Da allora ha acquisito il nome di Mishka, parola che in russo significa “orsacchiotto”. In questa occasione, lo stesso Presidente Vladimir Putin e il Premier Matteo Renzi, in visita al padiglione, sono stati omaggiati con esemplari unici di Mishka semprein­piedi, gli stessi ora in vendita in edizione limitata al negozio ufficiale.

Mishka è una sintesi artistica e simpatica di tre elementi emblematici per la Russia.
L’orso è un animale che tutto il mondo associa a questo Paese ed è presente nei miti di tanti popoli della Russia. In base alle diverse tradizioni, veniva considerato divinità, eroe, antenato, spirito protettore e così via. Il culto dell’orso esisteva tra gli slavi, tra i popoli indigeni del nord degli Urali, della Siberia e dell’Estremo Oriente. Presso i popoli Mansi, Ket e Nivkh, erano ricorrenti rappresentazioni dell’orso come antenato dell’uomo, perciò si aveva per lui un particolare riguardo. Gli orsi amano il miele, le bacche e il pesce, elementi del tutto a tema con Expo 2015.

La matrioshka è un tipico souvenir russo, il più famoso in assoluto sia in patria che all’estero. Comparsa nel XIX secolo, è universalmente legata all’immagine della Russia ed è simbolo dell’arte popolare russa.

La “Nevalyashka”, la bambolina sempre in piedi, è quel giocattolo all'interno del quale è alloggiato un peso che tende a farlo ritornare sempre in posizione eretta. Rappresenta la stabilità e la fermezza di opinioni e principi.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta