Nucleare, raggiunto accordo con Iran. Mosca: Gli Usa rinuncino allo scudo

Il ministro russo degli Esteri: "Niente scudo di difesa missilistica in Europa"

Con il raggiungimento dell’accordo sul nucleare in Iran (l’intesa è stata raggiunta grazie a un compromesso tra Washington e Teheran che permetterà agli ispettori Onu di visitare i siti militari iraniani), Mosca invita gli Stati Uniti a rinunciare alla creazione di uno scudo di difesa missilistica in Europa. Lo ha riferito Sergei Lavrov, ministro russo degli Esteri.

“Tutti noi ricordiamo quando, nel mese di aprile 2009 a Praga, il Presidente Barack Obama aveva detto che se la questione nucleare fosse stata risolta non ci sarebbe stato bisogno di realizzare un sistema di difesa aerea in Europa. Ecco perché oggi abbiamo richiamato l'attenzione dei nostri colleghi statunitensi su questo fatto. E aspettiamo una reazione”, ha dichiarato Lavrov da Vienna.

Nel frattempo il Presidente russo Vladimir Putin ha parlato di “un grosso sospiro di sollievo”, aggiungendo che “la Russia farà tutto il possibile affinché gli accordi di Vienna funzionino pienamente, facilitando così la sicurezza internazionale e regionale e il regime globale di non proliferazione nucleare, creando una zona in Medio Oriente libera da armi di distruzione di massa e mobilitando una vasta coalizione nella regione per contrastare la minaccia terroristica”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta