Crisi greca, Mosca: "Speriamo che Atene raggiunga un accordo con i creditori"

Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, il quale ha anche sottolineato che la Grecia non ha chiesto aiuti economici a Mosca

Atene non ha chiesto aiuti finanziari alla Russia. E Mosca si augura che la Grecia possa al più presto trovare un accordo con i creditori, dopo il referendum di ieri. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov.

Parlando con i giornalisti, Peskov ha augurato ad Atene di “riuscire a raggiungere il prima possibile il compromesso necessario con i creditori e che si riescano a prendere decisioni che portino alla stabilità economica e sociale del paese”.

“La Grecia è un paese con il quale abbiamo relazioni storiche e rapporti molto stretti - ha detto Peskov -. Si tratta per noi di un partner molto vicino, su più fronti. Rispettiamo il voto espresso dal popolo e continuiamo a seguire con grande interesse ciò che sta accadendo e che accadrà”.

Peskov ha quindi aggiunto che, durante il recente incontro con il primo ministro greco Alexis Tsipras, il governo di Atene non ha chiesto aiuto economico a Mosca.

E fino a prova contraria non si parlerà di Grecia nel summit dei paesi Brics previsto questa settimana a Ufa. “L’agenda è già stata definita - ha spiegato Peskov -. E la questione greca non è all’ordine del giorno. Non posso però escludere che venga affrontato l’argomento”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta