Tra pochi giorni sarà operativa la nuova Banca di Sviluppo dei paesi Brics

Inizierà a essere formalmente operativa dopo il summit che si terrà l’8 e il 9 luglio a Ufa. Le prime operazioni finanziarie potranno invece essere eseguite da gennaio 2016

La nuova Banca di Sviluppo dei paesi Brics inizierà a essere operativa formalmente dopo il summit tra i leader di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, che si terrà l’8 e il 9 luglio nella città russa di Ufa. Lo hanno annunciato fonti ufficiali brasiliane. 

Secondo le previsioni, la Banca sarà nelle condizioni di realizzare le prime operazioni finanziarie a partire da gennaio 2016. 

La creazione della Banca di Sviluppo è stata decisa durante il vertice tenutosi nella città di Fortaleza (Brasile) nel luglio 2014. La Banca avrà la propria sede nella città cinese di Shangai e potrà contare su un capitale iniziale di 50.000 milioni di dollari, fino ad arrivare gradualmente a 100.000 milioni. Ogni socio contribuirà con un quinto. È da anni infatti che i paesi Brics esortano una riforma del Fondo monetario internazionale e della Banca Mondiale. Fino alla decisione finale di creare un’alternativa a queste istituzioni. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta