Mosca taglia le forniture di gas all'Ucraina

La decisione è stata a presa a seguito dei falliti negoziati di Vienna, ai quali ha partecipato anche l’Unione Europea

Mosca taglia le forniture di gas all’Ucraina. Lo ha riferito il capo di Gazprom Alexei Miller, a seguito del mancato accordo tra i due paesi sul prezzo delle forniture. L'incontro, al quale ha partecipato anche l'Unione Europea, è avvenuto a Vienna. Kiev avrebbe infatti rifiutato di pagare 247,17 dollari per mille metri cubi di gas, così come proposto da Mosca. 

Le trattative sul prezzo del gas puntavano a trovare un accordo per garantire l’approvvigionamento di Ucraina ed Europa per il prossimo inverno. La compagnia pubblica Naftogaz ha però assicurato che continuerà a consentire il transito di gas russo attraverso l’Ucraina verso gli altri clienti europei.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta