Maire Tecnimont e Gazprom Neft, nuova collaborazione da 480 milioni di euro

La società, leader nei settori dell’Engineering & Construction, si è aggiudicata un nuovo progetto in Russia nel settore della raffinazione

Maire Tecnimont Spa, società quotata alla Borsa di Milano, leader in ambito internazionale nei settori dell’Engineering & Construction, annuncia che la sua principale controllata Tecnimont Spa, in collaborazione con alcuni partner russi, “si è aggiudicata un contrattoEP+Cm (Engineering, Procurement e servizi di Construction Management) dal cliente JSC Gazprom Neft per la realizzazione del Progetto Combined Oil Refinery Unit (CORU) all’interno dell’esistente Raffineria di Mosca, nella Federazione Russa”.

Lo si legge in un comunicato pubblicato sul sito della stessa Maire Tecnimont. 

Gazprom Neft, controllata da Gazprom, è la terza più grande compagnia petrolifera in Russia per capacità di raffinazione e la quarta in termini di produzione. Il Gruppo Gazprom Neft può contare su oltre 70 tra stabilimenti produttivi, raffinerie e filiali commerciali a livello globale.

“Il valore complessivo del contratto di competenza di Tecnimont, su base multivaluta, ammonta a circa 480 milioni di euro - si legge nella nota - e sarà corrisposto in parte in euro e in parte in rubli, quest’ultima pari a circa il 30 per cento del valore totale”.

Lo scopo del progetto, fa sapere la società, comprende l’implementazione di una nuova sezione hydroskimming con una serie di unità per il processo di raffinazione, delle quali una parte è stata sviluppata da uno dei più importanti licenziatari di tecnologia per la raffinazione. Il progetto sarà situato all’interno del perimetro della già esistente Raffineria di Mosca e sarà principalmente finalizzato alla produzione di benzina e distillati diesel in conformità alle specifiche EURO 5. Lo scopo del progetto per Tecnimont comprende, inoltre, nuove unità ausiliarie per quelle di processo nonché utilities correlate. Una rilevante porzione di materiali e appalti sarà fornito da partner locali all’interno della Federazione Russa. Tecnimont infatti capitalizzerà la sua consolidata presenza nel Paese acquistando una buona parte dei bulk materials in Russia.

Il completamento del progetto è atteso entro 36 mesi (Ready for Start-Up) dalla Lettera di Intenti (LOI), che è stata firmata e rappresenta la data d’inizio del contratto.

“Il progetto - riporta la nota - segna un traguardo importante nel settore Oil & Gas per Maire Tecnimont, poiché rappresenta una commessa di grande rilevanza nel business downstream della raffinazione, che fa seguito ai recenti successi del Gruppo nel trattamento del greggio e del gas, sia per quanto riguarda i progetti completati sia per quanto riguarda le recenti aggiudicazioni in Medio Oriente”. 

“Questo contratto rappresenta per il Gruppo Maire Tecnimont una straordinaria opportunità con l’obiettivo di avviare una collaborazione di lungo periodo con Gazprom Neft, uno tra i gruppi leader a livello mondiale nel mercato della raffinazione, facendo leva sulla presenza di lungo corso di Tecnimont nel promettente mercato russo del downstream - ha dichiarato Pierroberto Folgiero, amministratore delegato di Maire Tecnimont -. Siamo quindi molto onorati di ampliare, grazie a questo progetto bandiera a Mosca, le nostre referenze nel settore della raffinazione rispetto a un cliente così prestigioso a livello globale”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta