L’Europa estende le sanzioni per altri sei mesi

I Paesi Ue hanno raggiunto un'intesa per prorogare le sanzioni economiche alla Russia fino alla fine di gennaio 2016

I paesi dell’Unione Europea hanno raggiunto un accordo per prorogare le sanzioni alla Russia - in scadenza a luglio - fino alla fine di gennaio 2016. Lo hanno fatto sapere fonti diplomatiche. L'accordo di oggi sarà formalizzato lunedì dai ministri degli Esteri dell'Ue a Lussemburgo, nel corso della loro riunione mensile.

A nulla quindi è servito l’invito lanciato dal Presidente russo Vladimir Putin durante la sua visita all’Expo di Milano. Nel corso del faccia a faccia con il premier italiano Matteo Renzi, il capo del Cremlino aveva auspicato di trovare una soluzione alle sanzioni, che stanno pesando gravemente sull’interscambio tra Russia e Italia.

Le prime sanzioni erano state imposte dal'Ue il 27 marzo 2014, subito dopo il referendum in Crimea.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta