Mondiali 2018, al Luzhniki si rinnovano le gradinate

I lavori di restauro per posizionare i nuovi posti a sedere all’interno dello stadio che ospiterà la finale dei Mondiali del 2018 sono iniziati il 28 maggio

Sono iniziati giovedì 28 maggio i lavori per posizionare le gradinate all’interno dello stadio Luzhniki di Mosca, che ospiterà la finale del Campionato Mondiale di calcio del 2018. “Sono iniziati i lavori per posizionare le tribune dello stadio - ha detto Andrei Bochkarev, capo del Dipartimento di Costruzione di Mosca -. Credo che tutto sarà terminato entro l’autunno”. Bochkarev ha precisato che i lavori generali di restauro del Luzhniki, conosciuto in passato come Stadio Lenin, si concluderanno nella seconda metà del 2016, visto che nel 2017 si svolgerà la Coppa della Confederazione.

Di recente il governo russo aveva annunciato che la Fifa aveva dato proprio benestare per ridurre la capacità dello stadio, che, secondo il nuovo progetto, ospiterà 81mila posti.

Nell’ottobre scorso il presidente della Fifa Joseph Blatter e il capo del Cremlino Vladimir Putin si erano recati sul posto per monitorare l’avanzamento dei lavori, e lo stesso Blatter aveva detto che, rispetto a quanto avvenuto in Brasile, i lavori in Russia procedevano a ritmo serrato.

I progettisti hanno optato per mantenere invariata la struttura dello stadio, accantonando l’idea iniziale di demolirlo per realizzarne uno nuovo. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta