Le capitali mondiali si uniscono ai festeggiamenti per il Giorno della Russia

Concerti e spettacoli da New York a Parigi, passando per Gerusalemme, Rio de Janeiro e Pechino

La Russia si prepara a celebrare la sua festa e invita il mondo intero. Le sale da concerto di New York, Parigi, Gerusalemme, Rio de Janeiro e Pechino ospiteranno infatti grandi spettacoli in occasione della Giornata della Russia nel mondo (12 giugno) dedicata al venticinquesimo anniversario della dichiarazione di sovranità della Federazione Russa.

Gli organizzatori, durante la conferenza stampa a Mosca, hanno annunciato che per questa giornata sono previsti cinque concerti di famose orchestre, cori e ensemble da camera provenienti dalla Russia.

 
Expo, per la Festa della Russia
Milano aspetta l'arrivo di Putin

Il 12 giugno, contemporaneamente in diversi punti della terra, si terranno prestigiosi spettacoli musicali. Inizierà Pechino, con il concerto del coro della sala concerti della Cappella di San Pietroburgo, diretta da Aleksandr Chernushenko, che si svolgerà presso il Centro Nazionale delle Arti dello spettacolo. Come ha osservato Yury Laptev, autore e direttore del progetto, “è stato il pubblico cinese a chiedere il concerto del coro della Cappella, che qui è particolarmente famosa e amata". Il repertorio prevede brani come "Kamarinskaya" di Mikhail Glinka, "Capriccio spagnolo" di Nikolay Rimsky-Korsakov, "Mosca" di Pyotr Tchaikovsky e “Aleksandr Nevsky” di Sergei Prokofiev. Inoltre, uno dei canali TV cinesi trasmetterà il concerto in tutto il paese.

A Gerusalemme è previsto invece il concerto del coro popolare M.E. Pyatnitskiy dell’Accademia della Russia.

Invece nella sala Gaveau di Parigi si esibirà il coro russo A.V. Sveshnikov dell’Accademia nazionale russa. Evgeny Volkov, direttore artistico del coro, ha preannunciato che "il repertorio comprenderà molte canzoni della prima ondata dell’emigrazione russa. Di quegli artisti che vivevano a Parigi all'inizio del XX secolo, quando qui suonavano Fyodor Shalyapin, Aleksandr Vertinsky e i cori russi". Sarà eseguita anche la prima della famosa canzone “Le Chant des partisans” nella rielaborazione del compositore Aram Khatchaturyan.

Dopo il concerto di Parigi, sarà la volta dell’ensemble da camera dei "Solisti di San Pietroburgo” che si esibirà nel teatro municipale di Rio de Janeiro, interpretando brani di Antonio Vivaldi, il concerto n. 17 per pianoforte di Mozart, la serenata per archi di Tchaikovsky, suite di Grieg.

La Giornata della Russia nel mondo si concluderà a New York nella Carnegie Hall: qui l'Orchestra della Filarmonica di San Pietroburgo eseguirà la Sinfonia n. 4 di Tchaikovsky e la sinfonia no. 5 di Dmitry Shostakovich.

Come dichiarato dagli organizzatori, nei prossimi anni l’iniziativa sarà estesa anche ad altre capitali mondiali e anche ad altre arti. L'anno prossimo infatti il Giorno della Russia nel mondo sarà celebrato anche a Londra, Vienna, Berlino e San Paolo e il programma includerà anche spettacoli teatrali, balletto e mostre.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta