Cinema, il Festival di Mosca ai nastri di partenza

Quasi definita la giuria, presieduta dal regista francese Jean-Jacques Annaud. L’evento si svolgerà dal 19 al 26 giugno 2015

Sarà il famoso regista francese Jean-Jacques Annaud, premio Oscar per il film “Noirs et blancs en couleur” nel 1976, a presiedere la giuria del Festival Internazionale del cinema di Mosca, che si svolgerà dal 19 al 26 giugno 2015. Gli organizzatori hanno inoltre fatto sapere che l’ultimo lungometraggio del maestro, “Le dernier loup”, film d’avventura realizzato in collaborazione con cineasti cinesi, sarà proiettato durante il festival.

“Per quanto riguarda i nomi degli altri membri della giuria, stiamo definendo gli ultimi dettagli - ha detto il responsabile delle relazioni pubbliche, Petr Shepotinnik -. Se tutto va come previsto, sarà una giuria particolarmente interessante e creativa”.

Rispetto all’anno scorso il budget del festival sarà dimezzato: ciò si riflette sulla durata dell’evento (durerà due giorni in meno) e sul numero dei film in concorso (12 invece dei soliti 17 o 18).

Saranno tre i film russi in concorso: “Orlean” di Andrei Proshkin, “Arventur” di Irina Evteeva e “Milyj Khans, dorogoj Petr” di Aleksandr Mindadze. 

Tra gli stranieri in concorso, ci saranno anche il francese Jérôme Bonnell, il finlandese Jörn Donner, la regista giapponese Mipo Oh e la libanese Rana Salem.

Così come ha fatto notare il direttore del programma, Kirill Razlogov, quest’anno la manifestazione sarà legata da un tema comune: gli adolescenti in difficoltà.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta