Antonella Ruggiero in concerto a Mosca

La cantante italiana, considerata une delle voci più intense e suggestive del panorama musicale del Belpaese, si esibirà il 20 maggio nella Dom Muzyki della capitale russa
 
Antonella Ruggiero in concerto
(Foto: ufficio stampa)

La storica voce dei Matia Bazar vola a Mosca. Antonella Ruggiero si esibirà il 20 maggio 2015 alle 19 nella Dom Muzyki della capitale russa insieme a Renzo Ruggieri (fisarmonica), Mark Baldwin Harris (pianoforte) e Arseny Chubachin (violoncello). 

La cantante italiana, tra i fondatori nel 1975 del gruppo Matia Bazar (dal quale esce nel 1989 per iniziare la carriera da solita qualche anno dopo), si esibirà a Mosca con il nuovo progetto “Dea” (presentato in Russia con il titolo di “Boginya”).

Considerata une delle voci più intense e suggestive del panorama musicale italiano, negli anni ha mostrato la sua curiosità sperimentando diverse forme sonore e artistiche.

Dopo il percorso con i Matia Bazar, Antonella Ruggiero ha spaziato dalla musica sacra a quella per bambini, dal jazz al pop, passando per la musica ebraica, portoghese e orientale.

La carriera solista della Ruggiero inizia con "Libera" (1996), cui ha fatto seguito "Registrazioni moderne", in cui rileggeva insieme a molti gruppi e solisti (da Madaski a Subsonica, passando per la Banda Osiris) la sua produzione precedente.

Dopo avere affrontato l'eredità di Broadway, nel 2002 è alla Biennale di Venezia per la prima al Teatro La Fenice di "Medea" di Adriano Guarnieri, diretta da Giorgio Barberio Corsetti e nel 2003 segue un ritorno pop con l'album "Antonella Ruggiero”.

Tra le produzioni più recenti si contano "Stralunato recital live", "Souvenir d'Italie", viaggio all’interno della canzone italiana fra le due guerre e "Genova, la Superba", dedicato alla tradizione della canzone d'autore della sua città, tra Bindi e De Andrè.

A Febbraio 2014, dopo 7 anni di assenza torna sul palco del Festival di Sanremo con "Quando Balliamo" e "Da Lontano", due brani che anticipano l'uscita dell'album di inediti “L’impossibile è certo” pubblicato nei giorni della manifestazione canora.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta