Note dalla Russia al Maggio Musicale Fiorentino

La nuova edizione del festival ospita Valery Gergiev, Denis Matsuev e Grigory Sokolov

Artisti russi sul palco per la 78esima edizione del Maggio Musicale Fiorentino. Il 13 maggio 2015 alle 20.30 Valery Gergiev dirigerà la London Symphony Orchestra. Sul palco, il pianista Denis Matsuev. In programma, Ouverture festiva, op. 96 di Dmitri Shostakovich, Sinfonia n. 1 in fa minore, op. 10 e Sinfonia n. 15 in la maggiore, op. 141. 

Fondata nel 1904, la London Symphony Orchestra è la prima orchestra britannica indipendente e autogestita. Collabora con musicisti come Richard Strauss, Sergej Sergeevič Prokofev, Vaughan Williams, Samuel Barber, Benjamin Britten, Leonard Bernstein, nominato Presidente nel 1987, e con solisti quali Yehudi Menuhin, Leopold Stokowski, Jacqueline du Pré e Mstislav Rostropovich. Dal 1982 ha sede nel Barbican Centre; Valery Gergiev è Direttore Principale dal 2007.

Valery Gergiev nasce a Mosca nel 1953 e, ancora studente al Conservatorio Statale Rimskij-Korsakov di San Pietroburgo vince il Concorso Herbert von Karajan. Entra al Teatro Marinskij di San Pietroburgo nel 1978 come assistente di Jurij Temirkanov, dal 1988 ne è Direttore Artistico nonché, dal 1996, Direttore Generale. Direttore Principale prima dell’Orchestra Filarmonica Armena (dal 1981 al 1985), poi dell’Orchestra filarmonica di Rotterdam (1995-2008) e infine, dal 2008, della London Symphony Orchestra, è inoltre Principale Direttore Ospite della Metropolitan Opera di New York dal 1997 al 2008. 

Il 15 maggio 2015 alle 20.30 il pianista Denis Matsuev eseguirà opere di Tchaikovskij, Skrjabin, Schumann e Stravinskij. 

Figlio di pianisti, Matsuev dimostra talento musicale fin da piccolo quando a tre anni riproduce al pianoforte una melodia ascoltata in televisione. Studia al Conservatorio di Mosca e nel 1998, con la vittoria dell’11° Concorso internazionale Tchaikovskij, ha inizio la sua carriera internazionale. Frequentemente al fianco di direttori come Lorin Maazel, Zubin Mehta, Antonio Pappano e Valery Gergiev, suona con complessi quali Berliner Philharmoniker, Filarmonica della Scala, Royal Concertgebouw Orchestra e London Symphony Orchestra. Direttore Artistico dell’Annecy Classic Festival, porta la fiaccola olimpica ai Giochi invernali di Soči del 2014 dove si esibisce durante le cerimonie di apertura e chiusura.

Il 18 maggio 2015 alle 20.30 il Festival ospita il concerto del pianista russo Grigory Sokolov. In collaborazione con l'Associazione Amici della Musica di Firenze, eseguirà le composizioni di Bach (Partita n. 1 in si bemolle maggiore), Beethoven (Sonata per pianoforte n. 7) e Schubert (Sonata in la minore; Sei Momenti Musicali).

Sokolov, considerato uno dei maggiori pianisti viventi, che ha all'attivo mezzo secolo di carriera, e un repertorio vastissimo che si estende dal Medioevo ai compositori contemporanei, da tempo dedica la sua attività concertistica esclusivamente ai recital per pianoforte. Ha collaborato con orchestre quali Philharmonia Orchestra, Concertgebouw di Amsterdam, New York Philharmonic, Gewandhausorchester Leipzig, la Filarmonica della Scala, le filarmoniche di San Pietroburgo e di Mosca, i Munchner Philharmoniker, la Montreal Symphony Orchestra, Detroit Symphony Orchestra. Pur avendo in passato insegnato per anni presso il Conservatorio di San Pietroburgo, da molto tempo si dedica esclusivamente all'attività concertistica.

Per maggiori informazioni, cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta