L’associazione Memorial propone di vietare l’utilizzo dell’immagine di Stalin in spazi pubblici

La polemica alla vigilia della Festa della Vittoria, quando in molte parti del paese viene esposta l’immagine del leader sovietico

L’associazione russa per la difesa dei diritti umani “Memorial”, una delle più importanti del paese, ha proposto di vietare per legge l’utilizzo in spazi pubblici dell’immagine di Stalin, responsabile delle purghe e delle deportazioni che costarono la vita a milioni di cittadini sovietici.

“Installare monumenti che raffigurino l’immagine di Stalin è inaccettabile - ha dichiarato l’organizzazione -. I suoi crimini non hanno precedenti nella storia russa e hanno dimensioni tali da rendere inaccettabile qualsiasi raffigurazione di Stalin in luoghi pubblici”.

L’associazione, conosciuta per la sua lotta per i diritti civili e per il recupero della memoria storica, ricorda che ogni anno, in occasione della Festa della Vittoria, in moltissime parti del paese viene esposta ed esaltata l’immagine del leader sovietico

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta