Spazio, persi i contatti con la navicella Progress. Portava rifornimenti alla ISS

La capsula avrebbe dovuto rifornire la Stazione spaziale internazionale, ma non ci sono stati più contatti, probabilmente a causa di un'esplosione. Dovrebbe cadere sulla Terra tra il 7 e l’11 maggio

Potrebbe essere stata un’esplosione, avvenuta al momento del distacco dal razzo vettore che l’accompagnava, la causa che ha portato alla perdita di contatto con Progress M-27M, la navicella spaziale senza equipaggio, lanciata martedì verso la Stazione Spaziale Internazionale. La navicella russa portava con sé acqua e rifornimenti per gli astronauti della ISS, tra cui l'italiana Samantha Cristoforetti. Gli esperti comunque assicurano che la navicella non conteneva materiale indispensabile per l’equipaggio, poiché ci sono “riserve sufficienti per molto oltre giugno, quando arriverà il prossimo cargo”.

Ora Progress ha iniziato la sua discesa verso la Terra. La posizione esatta della caduta non è prevedibile, ma generalmente gli oggetti che rientrano nell'atmosfera si disintegrano nell'impatto o finiscono negli oceani, che costituiscono la gran parte della superficie terrestre.

L'impatto è atteso tra il 5 e il 7 maggio.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta