Terremoto in Nepal, la Russia invia soccorsi

In partenza quattro aerei. Serviranno a portare aiuti alla popolazione e ad evacuare le persone colpite dal sisma

Alcuni cittadini russi e di altre nazionalità, tratti in salvo dal Nepal, atterrano all'aeroporto di Mosca Domodedovo (Foto: Ramil Sitdikov / Ria Novosti)

Il Ministero russo per le Emergenze è pronto a inviare in Nepal quattro aerei destinati al soccorso e all'evacuazione delle persone coinvolte nel terremoto di sabato scorso, che ha causato migliaia di vittime.

Due velivoli, spiegano fonti dell'ambasciata russa in India, serviranno a trarre in salvo le persone. Gli altri due saranno invece utilizzati per consegnare aiuti umanitari. Secondo l’Onu, 1,4 milioni di abitanti hanno bisogno di aiuti urgenti. Nella notte un altro aereo russo era partito alla volta di Katmandu con a bordo un centinaio di soccorritori e personale medico, facendo uscire dal paese 128 persone.

Secondo l’ultimo bilancio fornito dal ministero interno del Nepal, il sisma di magnitudo 7.8 avrebbe causato ottomila feriti. Quasi diecimila le vittime. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta