Firenze, una giornata di arte e giochi per i bambini russi

Il 25 aprile il capoluogo toscano ha ospitato la manifestazione “Arte Italiana per i bambini alla maniera russa”

Sessione di pittura en plein-air (Foto: ufficio stampa)

Angoli di Russia a Firenze. Il 25 aprile il capoluogo toscano ha ospitato la manifestazione Arte Italiana per i bambini alla maniera russa”, organizzato dal Centro Fiorentino di Cultura Russa: un evento che ha coinvolto un centinaio di bambini italo-russi. Per un giorno Parco Cascini si è trasformato in un vero e proprio angolo di Russia, con gli alberi addobbati con le lettere dell’alfabeto cirillico. 

Al Giardino dei Boboli il centro culturale-educativo russo “Raduga" ha organizzato una sessione di pittura en plein-air. 

I bambini hanno inoltre avuto l’opportunità di visitare la Galleria degli Uffizi, con escursioni che corrispondevano perfettamente al livello di padronanza in lingua russa dei bambini russofoni e bilingue. Il museo è diventato una “macchina del tempo” grazie alla quale i piccoli visitatori sono stati trasportati in paesi ed epoche diversi. 

L'obiettivo del Centro di Cultura Russa è quello di insegnare ai bambini a essere aperti e ricettivi nei confronti del patrimonio artistico-culturale mondiale, facendo loro comprendere la complessità dei suoi significati. L’intenzione è anche di far conoscere l’arte italiana, instaurando un parallelo con quella russa, aiutando ad  arricchire la loro lingua madre e a conciliare tempo libero allo studio.

Tra i prossimi eventi in programma ci sono l’inaugurazione della mostra del pittore e grafico russo Evgenij Telishev a Palazzo Medici Riccardo (7 maggio) e il picnic di primavera (30 maggio).

In coda per entrare agli Uffizi (Foto: ufficio stampa)

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta