Danza, al Bolshoj un’italiana per il Premio Benois

Nicoletta Manni, prima ballerina della Scala, è tra i candidati dell’edizione 2015 del prestigioso riconoscimento. Si esibirà a Mosca il 26 maggio

I ballerini italiani continuano a farsi notare sui palcoscenici russi. Nicoletta Manni, prima ballerina della Scala, è tra i candidati dell’edizione 2015 del prestigioso Premio Benois de la Danse. Fondato a Mosca nel 1991, il premio viene attribuito alle migliori espressioni di ogni forma e di ogni tipo nel campo della danza. Presieduta da Yuri Grigorovich,  la giuria, formata ogni anno da alcune tra le personalità più prestigiose del mondo del balletto internazionale, assegna riconoscimenti nelle diverse categorie. L’anno scorso in rappresentanza dell’Italia aveva partecipato Claudio Coviello.

Nicoletta Manni si esibirà al Teatro Bolshoj di Mosca il 26 maggio, nella cerimonia di gala dei candidati 2015.

La nomina è stata fatta sulla scorta della sua interpretazione del ruolo femminile di “Le Jeune homme et la Mort”, che ha presentato per la prima volta al Teatro alla Scala  accanto a Ivan Vasiliev nel marzo 2014.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta