Calcio, Spartak punito per striscione razzista

La Federcalcio russa ha inferto una multa di 3.700 dollari per un cartello razzista esposto dai tifosi durante la partita con l’Arsenal Tula, vietando poi ai supporter di assistere a due partite in trasferta

Pugno di ferro contro il razzismo. La Federcalcio russa ha inflitto allo Spartak Mosca una multa di 3.700 dollari e il divieto per i tifosi di assistere a due partite in trasferta, dopo lo striscione “dal contenuto discriminatorio con un simbolo razzista” esposto dagli ultrà nell’incontro con l’Arsenal Tula del nove aprile. 

Lo Spartak aveva fatto ricorso, ma ieri è stato respinto. Per la squadra moscovita saranno due le trasferte senza pubblico: ai tifosi dello Spartak è stato infatti vietato muoversi da Mosca per le prossime due partite fuori casa della propria squadra.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta