I russi soddisfatti della propria vita. O quasi

Un sondaggio del centro Vtsiom fotografa l'umore della popolazione: il 50% si dichiara felice del proprio stile di vita: il 7% in più rispetto allo scorso anno

Foto: Alexei Malgavko / Ria Novosti

In Russia la metà della popolazione è soddisfatta della propria vita: lo rivela un sondaggio del centro Vtsiom che, in piena crisi economica, ha fotografato le sensazioni dei russi. Secondo l’inchiesta, realizzata a marzo su un campione di 1.600 intervistati, il 50% della popolazione si dichiara soddisfatto del proprio stile di vita: il 7% in più rispetto allo scorso anno. Si definisce “non felice” il 20% della popolazione (nel 2014 la cifra si attestava al 14%), mentre il 28% dei russi ritiene di avere sensazioni contrastanti, a fronte del 42% del 2014.

Per quanto riguarda la situazione economica del proprio paese, il 52% degli intervistati la reputa “mediocre”. Ma cresce la percezione positiva: a marzo 2015, il 18% della popolazione ha definito la situazione economica “molto positiva”: a gennaio, la percentuale era solo dell’8%. Opinioni negative sono invece state espresse del 28% degli intervistati (29% a gennaio). 

Parlando di politica, il 49% dei russi reputa la situazione “mediocre”, mentre a gennaio la percentuale si attestava al 62%). Il 29% della popolazione giudica “positiva” o “molto positiva” la situazione politica (19% a gennaio). Invariato invece il numero di cittadini che la valuta in maniera negativa: 18%.

Interpellati sul proprio futuro, i russi non vedono grossi cambiamenti nei prossimi anni (40%), mentre il 35% di essi si aspetta una svolta in positivo; il 14% è invece convinto in un cambiamento negativo della propria vita. Non sa rispondere l’11% degli intervistati.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta